PIEZOSURGERY | Chirurgia con Piezosurgery a Milano | Clinica Mancini
16138
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16138,page-child,parent-pageid-15131,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

PIEZOSURGERY

CHIRURGIA CON PIEZOSURGERY

La chirurgia con piezosurgery è una nuova tecnica di osteotomia (taglio dell’osso) e osteoplastica (rimodellamento dell’osso) nata grazie ad un rivoluzionario apparecchio che utilizza gli ultrasuoni per “tagliare” l’osso con tutte le modalità e in tutte le morfologie che fino ad ora erano state proprie degli apparecchi rotanti.

Il taglio piezoelettrico avviene grazie ad una microvibrazione ultrasonica modulata di soli 60-200 micrometri di ampiezza che è in grado di tagliare i tessuti mineralizzati con grande efficacia nel massimo rispetto dei tessuti molli ai quali non si reca danno neppure in caso di contatto accidentale. Inoltre la cavitazione che è propria del meccanismo ultrasonico favorisce una buona visuale e la vibrazione micrometrica assicura una grande precisione di taglio che permette all’operatore di avvicinarsi notevolmente a strutture di grande delicatezza come il nervo alveolare o la membrana Shneideriana che riveste il seno mascellare. L’utilizzo del piezosurgery rende la chirurgia più sicura ed aumenta il comfort del paziente nel decorso post-operatorio.

La chirurgia piezoelettirica è indicata in tutti quei trattamenti che richiedono particolare attenzione durante il taglio. In interventi di implantologia ad esempio limitare i tagli permette un minor sanguinamento, che comporta ad una minore incvasività e di conseguenza un decorso post operatorio molto più breve.

Per padroneggiare la tecnica di chirurgia con piezosurgery si richiede una curva di apprendimento di lunghezza variabile in funzione della manualità e dell’esperienza dell’operatore nell’utilizzo di questa sofisticata apparecchiatura. Questa tecnologia è nata 16 anni fa grazie alla brillante intuizione di un medico genovese e del suo fratello ingegnere.

La Chirurgia con piezosurgery è nata su di un filosofia che si basa su due concetti fondamentali della microchirurgia ossea:
primo: è la minima invasività chirurgica, che determina una favorevole guarigione tissutale ed una riduzione dei disagi per il paziente rispetto alle tecniche tradizionali;
secondo: è la predicibilità chirurgica che aumenta l’efficacia terapeutica. Infatti il facile controllo intraoperatorio, il taglio preciso e selettivo garantiscono una favorevole risposta dei tessuti con risultati chirurgici certi ed eccellenti.

chirurgia con piezosurgery